English Deutsch Francais Español Portugues Italiano


Crisi del Boeing 737 MAX, dieci mesi di crisi

da
2020-01-13 19:42:47

Italiano


Abbiamo realizzato per voi un articolo relativo al Boeing 737 MAX, perché è già in crisi da dieci mesi e ha ancora molto da rispondere

 Sono stati dieci mesi di crisi per il Boeing 737 MAX, così alla fine di dicembre l'ex dirigente della General Electric ha deciso di prendere una decisione contro Dennis Muilenburg, e ha finito per rimuoverlo dall'incarico, perché secondo David Calhoun, 62 anni, la performance di Muilenburg è stata catastrofica, perché si ritiene che dopo molto tempo, ancora molte domande devono avere qualche risposta, tanto che non si sa nemmeno quando l'azienda torna a fornire i suoi servizi. 

Esattamente, cos'è successo al Boeing 737 MAX?

In realtà, si tratta di una super tragedia, perché un incidente è avvenuto in questo aereo che ha causato 157 morti, il 10 marzo 2019, oltre alle 189 persone che sono morte alla fine di ottobre 2018, in un 737 MAX della compagnia aerea indonesiana Lion Air, questo ha significato 2 incidenti di questo modello in soli 5 mesi, Il secondo schianto dell'Ethiopian Airlines, che si è schiantato a sud-est di Addis Abeba pochi minuti dopo il decollo, il 10 marzo 2019, ha già portato dieci mesi di crisi, in quanto il MAX è stato bandito dal volo a causa di questo enorme problema.  



C'è la possibilità che il Boeing 737 MAX torni a volare?

  •  È abbastanza complicato rispondere a questa domanda, poiché ci sono molti dettagli, come ad esempio
  •  Prima di tutto, porta il peso di molte persone morte. Pertanto è difficile sapere se volerà di nuovo.
  • United Airlines ha eliminato il MAX dall'orario dei voli almeno fino a giugno.
  • L'Agenzia Federale dell'Aviazione degli Stati Uniti ha chiesto una risposta al Boeing 737 MAX, perché è bene sapere che il produttore sta lavorando sui dettagli, visto che si tratta di dieci mesi di crisi.  
  • Si ipotizzava che sarebbe tornato a volare alla fine di febbraio o all'inizio di maggio, ma secondo Richard Aboulafia potrebbe accadere tra la fine di aprile e l'inizio di maggio.
  • La crisi della FAA ha posto MAX sotto il microscopio, in quanto era evidente che era stato parzialmente sorvegliato.
  • Le indagini condotte dalle autorità indonesiane ed etiopi indicano che è stato il software anti-stabilizzazione a presentare un guasto nel cablaggio elettrico.
  • Il regolatore ha rilevato un problema nel microprocessore di gestione dei sistemi di volo.
 Quando la Boeing ha risolto questi problemi, la FAA ha potuto dare di nuovo la data ai test, perché hanno già iniziato con il piede destro ripristinando l'addestramento di alcuni piloti in un simulatore al computer, richiesto dai regolatori europei e canadesi, anche se questi sono più costosi la società ha deciso di accettarli, perché sono già dieci mesi di crisi, e questo genera un grande peso.

 Producete ancora il Boeing 737 MAX?

 Dallo scorso 1° gennaio e fino a nuovo ordine, la produzione del MAX è stata sospesa, perché negli Stati Uniti alcuni di questi aerei sono parcheggiati, perché prima dell'immobilizzazione di questi aerei c'erano 387 aerei, più i 400 che sono stati prodotti tra marzo e dicembre 2019, formando un totale di 787 unità, un numero elevato, per rimanere anche in dieci mesi di crisi, dopo le due grandi tragedie.


Come sta andando finanziariamente il Boeing 737 MAX? 

Dopo dieci mesi di crisi, si potrebbe dire che potrebbe essere indebolita o rotta, ma non è così, in quanto si tratta di una linea che ha la capacità di produrre altri apparati, in quanto produce alcune attrezzature militari e ha anche una presenza nello spazio, in quanto, a fine settembre 2019 aveva un capitale di 10 miliardi di dollari e 20 miliardi di linee di credito, secondo i dati finanziari, almeno sufficienti per cancellare le spese future e indebitarsi che secondo il Wall Street Journal con l'obiettivo di catturare circa 5 miliardi di dollari dai mercati finanziari. 

 Quali sono le prospettive per i dipendenti del Boeing 737 MAX?

La cosa positiva è che il produttore, pur avendo dieci mesi di crisi, ha gradualmente assegnato migliaia di lavoratori ad altri programmi (767.787.777.777x), cerca di implementare compiti per altri dipendenti, evitando così che i licenziamenti siano soluzioni possibili in un anno elettorale che può produrre proteste politiche negli Stati Uniti.

  E i fornitori del Boeing 737 MAX?

Qui i più vantaggiosi sono i fornitori, perché secondo l'aumento di Airbus A320, per aumentare la sua produzione in Mobile Alabama. D'altra parte, uno dei più complicati è il Gruppo Spirit AeroSystems, in quanto è proprio quello che si occupa della fornitura delle cellule e di alcune parti del MAX, quindi subisce alcune gravi conseguenze, il che implica che deve ridurre i suoi lavoratori al 16%, coinvolgendo circa 2.800 dipendenti e il dato continua ad aumentare, dato che il 737 rappresenta il 50% del fatturato. Al contrario, General Electrics e Safran lavorano insieme attraverso CFM come produttori di motori per Airbus e non vedono riflesso molto seriamente l'impatto negativo.

Airbus è riuscito a superare Boeing?

  La risposta è sì, perché è riuscita a fare un passo avanti nel mercato medio, grazie al lancio dell'A321XLR, che offre la possibilità di avere nuove rotte a lungo raggio, è un modello facile da riempire, più economico e quindi molto più redditizio, visto che ha ordini da United Airlines, con un inizio di 50 unità a dicembre, queste si sommano al totale netto di 768 velivoli per il 2019, consegnati per un totale di 863, d'altra parte la Boeing ha presentato un notevole deficit, si stima che alla fine di novembre avesse circa 84 velivoli, su un totale di 345 consegnati, non ufficialmente, non avendo ancora pubblicato i dati. Possiamo quindi concludere che i dieci mesi di crisi potrebbero forse finire, visto che il Boeing 737 MAX potrebbe decollare di nuovo e forse questa volta con il piede giusto, cercando un modo per lasciare il suo nome nell'aria nonostante le tragedie.

 In questo modo si può concludere che i dieci mesi di crisi potrebbero forse finire, visto che il Boeing 737 MAX potrebbe decollare di nuovo e forse questa volta con il piede giusto, alla ricerca di un modo per lasciare alto il suo nome nonostante le tragedie.











Other Recent News